Dott. Stefano Curzi Chirurgo Vascolare - Centro Medico EOS Roma

Il Dottor Stefano Curzi è un rinomato chirurgo vascolare, specializzato in interventi sia open che con tecniche endovascolari per il trattamento delle patologie dell’apparato vascolare. Ha una esperienza in tutti i distretti dell’albero vascolare e, inoltre, una particolare competenza nel trattamento degli aneurismi toracoaddominali, affinata durante il suo fellowship in Olanda. Vanta anche una vasta esperienza nelle urgenze chirurgiche vascolari, avendo trattato con successo casi sia ischemici che emorragici.

 

La sua perizia include anche il trattamento avanzato della patologia venosa e veno-linfatica, con al suo attivo numerosi interventi riusciti per le varici e in occasione di trombosi della safena con particolare riguardo agli aspetti estetici post trattamento dell’ insufficienza venosa degli arti inferiori.

 

Nel 2012 ha conseguito il Master Universitario in Medicina Estetica.

 

Il Dott. Curzi è anche un rispettato Ufficiale medico del corpo militare della Croce Rossa Italiana.

 

Per saperne di più sul Dottor Curzi e sul suo approccio all’avanguardia alla chirurgia vascolare, contattateci.

PRESTAZIONI AMBULATORIALI E OSPEDALIERE

Visita di Chirurgia Vascolare

La Visita Specialistica di Chirurgia Vascolare è fondamentale per la prevenzione e la cura di tutte patologie vascolari, asintomatiche o espresse da segnali evidenti. Il Dottor Stefano Curzi risale attraverso la visita vascolare all’origine del problema e di conseguenza garantisce trattamenti tempestivi e risolutivi.

Ecocolordoppler

L’ Ecocolordoppler è un mezzo diagnostico fondamentale utilizzato dal chirurgo vascolare. L’imaging ecografico permette un riscontro immediato delle patologie in atto, quindi utilissimo per programmare la tempestiva soluzione. Presso il Centro Medico Eos sono presenti solo ecografi di ultima generazione per la visualizzazione ad alta definizione dell’imaging vascolare.

Trattamenti vascolari "Open"

Nel campo della chirurgia vascolare, i trattamenti “open” rappresentano un approccio chirurgico tradizionale ma altamente efficace. Questa metodologia prevede un intervento diretto sulle arterie o sulle vene attraverso incisioni. Mentre le tecniche meno invasive si sono sviluppate nel corso degli ultimi anni, i trattamenti “open” rimangono comunque un pilastro fondamentale, specialmente nei casi dove non è possibile un approccio endovascolare.

Visita di Chirurgia Vascolare

Il “Controllo Specialistico in Chirurgia Vascolare” offerto dal rinomato Dott. Stefano Curzi è un processo essenziale per la diagnosi e la cura delle patologie relative al sistema circolatorio.

 

Nel corso della visita si effettua anche un esame approfondito sfruttando tecnologie diagnostiche all’avanguardia come l’ecocolordoppler, per analizzare lo stato di salute di arterie e vene. Tale controllo minuzioso permette di individuare con precisione disturbi complessi, quali aterosclerosi, aneurismi aortici addominali, occlusioni arteriose ma anche la presenza di  insufficienza venosa, causa principale di varici.

 

Dopo un’accurata valutazione, il Dott. Curzi elabora un trattamento su misura per ogni paziente, che può variare da terapie conservative a interventi chirurgici specifici. L’intento primario del “Controllo Specialistico in Chirurgia Vascolare” è ottimizzare la circolazione del sangue, ridurre il disagio e scongiurare rischi derivanti da patologie vascolari.

Ecocolordoppler

L’Ecocolordoppler rappresenta un metodo diagnostico d’avanguardia, essenziale per analizzare il movimento del sangue nelle arterie e vene. Questo esame innovativo integra due tecnologie: l’ecografia, che sfrutta gli ultrasuoni per generare immagini degli organi, e il Doppler, che calcola la velocità del sangue in movimento.

 

Nell’esecuzione dell’Ecocolordoppler, il Dott. Stefano Curzi impiega strumenti ecografici di ultima generazione per ottenere immagini dettagliate e di alta qualità. L’ecografia rivela le strutture vascolari in modo chiaro, mentre la tecnologia Doppler analizza le variazioni di frequenza delle onde sonore rifratte dal sangue, permettendo di valutarne velocità e direzione.

 

Questo esame è fondamentale per identificare e monitorare diverse patologie vascolari come l’insufficienza venosa, stenosi e/o ostruzioni arteriose, aneurismi e anomalie vascolari. Grazie alla sua natura non invasiva, affidabile e di alta precisione, l’Ecocolordoppler è uno strumento cruciale per la diagnosi precoce di disturbi vascolari, facilitando l’indicazione ad interventi medici mirati e contribuendo al miglioramento del benessere dei pazienti.

LA SOLUZIONE AI TUOI PROBLEMI VASCOLARI

Dott. Stefano Curzi Chirurgo Vascolare

Esperienza ed eccellenza a disposizione di tutti

Laureato in Medicina e Chirurgia con lode presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” nel 1985.
Abilitato all’esercizio della Professione di Medico Chirurgo nel 1985 presso l’Università degli studi di Roma “La Sapienza”.
Vincitore del Concorso per il corso di Specializzazione in Chirurgia Vascolare nel 1985.
Ha prestato servizio militare in qualità di Ufficiale Medico presso 28° btg della Divisione “Folgore”.
Specializzato con lode in Chirurgia Vascolare presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” nel 1991.
Dal Giugno 1988 prende servizio in qualità di Assistente chirurgo poi Aiuto, presso la Divisione di Chirurgia Vascolare dell’Ospedale San Filippo Neri di Roma.
Nel 1993 ha lavorato in qualità di “Resident Fellow” presso il St Antonius Hospital di Nieuwegein  (Utrecht) – Olanda- nella Divisione di Chirurgia Vascolare diretta dal Prof. Franz Moll, partecipando a numerosi interventi chirurgici in particolare per il trattamento “open” della patologia aneurismatica toraco- addominale.
Nel 1998 è l’inventore di un trattamento totalmente innovativo e finalmente con buoni risultati per una patologia vascolare dell’occhio: la trombosi della vena centrale retinica, seconda causa di cecità nel mondo dopo la retinopatia diabetica.

Attualmente Dirigente di primo livello presso la U.O.C. di Chirurgia vascolare dell’ospedale S.Filippo Neri di Roma.
Ha acquisito una notevole esperienza nel trattamento delle patologie vascolari in  particolare in tutti gli interventi “open”. In particolare ha affinato la tecnica chirurgica per il trattamento “open“ degli aneurismi toracoaddominali durante il periodo di resident fellowship in Olanda.
Ha notevole esperienza, maturata nel corso di anni di guardia attiva e di reperibilità, nel trattamento delle urgenze chirurgiche vascolari sia di carattere ischemico che emorragico che nella traumatologia.
Importante l’esperienza acquisita nel tempo sia di carattere scientifico che chirurgico professionale nel trattamento della patologia venosa e veno-linfatica. Notevole l’esperienza chirurgica maturata nel corso degli anni con un notevole numero di interventi chirurgici per il trattamento delle varici e delle trombosi ascendenti acute della safena, con particolare riguardo agli aspetti estetici nel trattamento chirurgico dell’ insufficienza venosa degli arti inferiori.

Nel 2012 ha conseguito il Master Universitario in Medicina Estetica.

Ufficiale medico del corpo militare della C.R.I.