Kabat

FISIOTERAPIA E RIABILITAZIONE

KABAT

SF.N.P.(facilitazioni neurocinetiche progressive) è una metodica sull’elaborazione del concetto Kabat.
Crea una nuova valutazione del paziente sia sotto l’aspetto chinesiologico inerente il reclutamento muscolare ,sia sotto una valutazione delle lunghezze muscolari (che manca nei test comuni),ma d’importanza fondamentale nell’organizzazione dell’atto terapeutico per ricostruire funzioni in cui viene ad essere alterato il rapporto tra aumento delle tensioni muscolari sulla struttura antagonista e diminuzione del reclutamento su quella agonista .
Metodica importante perché prende in considerazione i passaggi posturali, non solo come atti funzionali ma cercando di evidenziare le possibilità del tronco e quindi i suoi eventuali deficit.
Nella verticalizzazione si valuta la potenzialità del paziente ,e rispettando queste si eseguono tappe fondamentali per il raggiungimento di questo fine.
E’ una metodica che serve anche per la valutazione di molte altre funzioni come disturbi dell’equilibrio ,capacità di carico sugli arti ed asimmetrie del tronco.
L’essenza della metodica è basata su degli schemi diagonali-spirali, che tracciano traiettorie chinesiologicamente perfette, dove la muscolatura interessata viene messa in una condizione ideale di movimento.
Sono molte le patologie che questa metodica abbraccia sotto il punto di vista fisioterapico. E’ utilizzata nel paziente ortopedico, neurologico e sportivo.